Passare all’azione: le domande per comprendere il problema

Risolvere un problema e passare all’azione spesso è complicato: si teme di aver deciso frettolosamente, si ha paura di non avere considerato tutte le ipotesi possibile, si ha il terrore delle conseguenze, si ha incertezza nell’abbandonare un qualcosa che   è non-produttivo o addirittura nocivo ma col quale si ha un certa familiarità per qualcosa altro che è sconosciuto e incerto.
Come avere la certezza di aver fatto la scelta giusta? La prima risposta è che la domanda è sbagliata. Occorre chiedersi, mi sono posto le domande giuste per prendere la decisione?
Le domande giuste si dividono in tre categorie: le domande per comprendere il problema, le domande per la soluzione del problema, le domande di valutazione della decisione.

Le domande per comprendere il problema sono:

  • Quanto per la prima volta sei diventato consapevole del problema o della necessità di una decisione?
  • Hai definito il problema, o l’obiettivo, con le TUE parole? 
  • Ci sono altre possibile definizioni del problema che devi prendere in considerazione? Che soluzioni ti suggeriscono?
  • Hai chiaro ciò che stai tendando di fare? Dove sei ora e dove vuoi arrivare?
  • Hai compreso i fattori salienti e i fatti rilevanti o hai bisogno di più tempo per raccogliere ulteriori informazioni?
  • Conosci limitazioni, regole, procedure e circostanze coinvolte nella soluzione del problema?
  • Hai ridotto il problema nei suoi termini più sintetici senza semplificarlo?

[Fonte John Adair]

Condividi questo articolo
Cerca negli articoli…
Ultimi Articoli
12 Ottobre 2021
6 Ottobre 2021
15 Settembre 2021
10 Settembre 2021