Le azioni derivano dai pensieri

Tutti sanno “se entra spazzatura, esce spazzatura” . Eppure siamo assillati da paura, scarsità e negatività. I media veicolano un flusso continuo di brutte notizie e il lavoro (e la vita pure) offrono occasioni di crogiolarsi nei brutti pensieri e a volte è dura resistere alle tentazioni di farlo.

Per migliorare l’atteggiamento, occorre praticare il digiuno della negatività e avere un piano per ridurre o azzerare il “consumo” dei media,  trovare la risposta pronta quando qualcuno vuole lamentarsi con voi per la centesima volta, ed evitare addirittura le persone “tossiche”, quelle stranegative.

Dovete provare ad avere solo pensieri positivi.

Come fare?

Il primo passo
Dovete acquisire la consapevolezza del vostro Cattivo Critico Interiore, quella vocina ostile che vi parla sempre al negativo e tende a dire cose del tipo “è tutto uno schifo”, “non ce la faccio”, “i coprirò di ridicolo”. Quando avvertite questi pensieri, fermatevi, metteteli per iscritto, e sostituitoli con pensieri positivi: “Ci riesco” “Sono forte” ” Ce la faccio”, “Faccio questo perché è il mio lavoro” “Questo separa un Professionista da un Dilettante”.

Il secondo passo
Scrivete le vostre affermazioni su un foglio e portatelo con voi. Sempre. Stabilite un momento della giornata in cui allenate la vostra mente a essere positiva e leggete mentalmente, o leggete ad alta voce o urlate le “Vostre” affermazioni.

Il terzo passo
Rinnovate questo impegno ogni giorno, da quando mettere il piede giù dal letto, prima di andare al lavoro, perché l’ottimismo è una scelta, e le scelte ottimistiche aiutano la probabilità di conseguire risultati positivi.

Ricordate per vendere bisogna agire e le azioni derivano dai pensieri.

[Fonte Anthony Iannarino]

Condividi questo articolo
Cerca negli articoli…
Ultimi Articoli
21 Ottobre 2021
12 Ottobre 2021
6 Ottobre 2021
15 Settembre 2021